La rivista

Tradizioni Popolari è una rivista scientifica semestrale e pubblica contributi originali relativi a studi e ricerche demo-etno-antropologiche, definite relativamente alla cultura e alle culture, cioè al complesso delle concezioni e dei comportamenti dell'uomo nelle società, ai meccanismi generali dei processi culturali ed alle modalità con cui le culture si configurano e si diversificano, per cogliere comparativamente sia le differenze sia le identità soggiacenti nelle diverse popolazioni. In particolare rientra nello specifico di Tradizioni Popolari la demologia, definita come disciplina che articola l’oggetto di studio secondo criteri a un tempo tematici e areali in riferimento alle culture delle classi subalterne delle società occidentali. Il giornale accoglie in particolare pubblicazioni sulla descrizione e interpretazione di fenomeni legati alle culture orali delle società occidentali, con riferimenti sia agli aspetti materiali (costume, artigianato, alimentazione, pratiche di medicina popolare, etnobiologia), che immateriali (letteratura orale, etnomusicologia, teatro popolare, etnolinguistica, dialettologia) di dette culture. Ricerche inerenti l'antropologia culturale e le etnologie in genere possono anche rientrare nell'area di interesse di Tradizioni Popolari, così come studi relativi alla metodologia e alla storia delle ricerche nel settore.

Regole di collaborazione

Tradizioni Popolari accetta solo contributi originali (e non pubblicati in precedenza su altre riviste). I contributi possono avere la forma di: articoli, note, lettere agli editori, review di libri specialistici, annunci di conferenze e notizie.

Tutti i contributi devono essere fatti pervenire in forma elettronica (anche via e-mail) all'Assistente Editoriale (info@tradizionipopolari.org) in formato ".txt" o ".rtf". Non sono ammessi contributi presentati soltanto sotto forma cartacea. Nel caso gli articoli necessitino di un particolare layout per definire figure, tabelle, illustrazioni, foto e link sonori o video, agli autori è richiesto di fornire copia su floppy-disk o CD-Rom dei files specifici, da spedire a: Dr. Umberto Bertolini c/o Centro di Documentazione "Gastone Venturelli" Via di Chiosa I-55035 Piazza al Serchio (Lucca). In questo caso è necessario allegare anche copia a stampa che rappresenti il layout proposto.

Sono possibili procedure ftp per la spedizione di files di grandi dimensioni (per dettagli contattare in precedenza l'Assistente Editoriale info@serchio.net)

Gli articoli dovranno avere una lunghezza massima di 50.000 battute (spaziature incluse), le note di 10.000 battute (spaziature incluse). I contribuiti verranno sottomessi al giudizio di reviewer che devono esprimere un parere entro il termine massimo di due mesi dalla data di invio dei contributi all'Assistente Editoriale da parte degli autori.

Sia gli articoli che le note dovranno riportare 3-6 keywords ed un riassunto in italiano ed uno in inglese (può essere preparato dalla rivista) non eccedenti 800 battute (spaziature incluse). 

I riferimenti bibliografici dovranno essere riferiti per nome ed anno (Harvard system), secondo una sequenza cronologica (esempio: Johns e Marini, 1973; Stuart, 1979; Stuart e Cannolo, 1987), ed elencati alfabeticamente alla fine dell'articolo o della nota. 

Per riferimenti bibliografici relativi a più di due autori dovrà essere usata l'espressione "et al." senza sottolineature o corsivi. 

Non sono ammessi riferimenti bibliografici a piè di pagina. Solo pubblicazioni e libri già pubblicati possono essere citati. 

Manoscritti non pubblicati o manoscritti sottomessi all'accettazione su altre riviste scientifiche, ma non ancora accettati, non sono ammessi. In via eccezionale, e a discrezione dei reviewer, potranno essere eventualmente consentiti riferimenti a comunicazioni personali. 

La bibliografia al termine degli articoli o note dovrà seguire i seguenti esempi: 

  • Pubblicazioni: Brittoni, E.B. (1984) Kanun e trauma nella cultura orale degli Albanesi d'Italia, Antropologia Medica, 12, 331-333. 

  • Libri: Emodeni, W. (1972) Etnomusicologia ladina. Studio Vista, Lione, Francia, pp. 24-46. 

  • Estratti di libri: Carter, W.F. (1981) Popolar uses of Aconitum ssp. in Tuscany, Italy. In: J.W. Bastein and J. Donahue (Eds.), Health in ethnic context, American Anthropological Association, Washington DC, USA.

Tradizioni Popolari è una rivista scientifica pubblicata, di norma, in sola forma elettronica: non sono perciò previsti reprints per gli autori.

L'invio di un contributo implica, come per ogni altra rivista scientifica, la sottintesa concessione all'editore dei diritti d'autore. Gli autori non possono per questo accampare in alcun modo diritti legali e/o reclamare azioni pecuniarie nei confronti dell'editore.

Ciascun autore deve inviare una sua breve presentazione di non più di cinque righe sull'esempio della seguente: "X Y, docente di _____________ presso il Dipartimento di ________________ dell'Università di ____________, si occupa di ricerche _____________ nell'areale ___________ ed in particolare di studi inerenti ________________________".

Ciascuno ovviamente modificherà l'esempio sulla base della sua attività.